Menu

Palazzo Pretorio

  • Palermo-Palazzo-Pretorio-bjs2007-01
  • Vista_completa_di_piazza_Pretoria_a_Palermo

Nei pressi dei Quattro Canti, siti a soli 230 metri dal nostro Bed and Breakfast Ponticello, vi è Piazza Pretoria sulla quale si affaccia il cosiddetto Palazzo Pretorio o Palazzo delle Aquile. La decisione di fare edificare tale Palazzo partì intorno al Quattrocento per volere di Pietro Speciale che decise di affidare i lavori di edificazione nel 1463, alle sapienti mani di Giacomo Benfante . Il progetto originale del Palazzo prevedeva che questo avesse come ingresso principale,  quello che si affacciava sulla Chiesa di San Cataldo e altri ingressi secondari, lungo ogni lato del Palazzo. Tuttavia tale progetto subì alcune modifiche dovute a vari lavori di cambiamento della città, che avvennero tra il XVI e il XVII secolo, durante le quali le facciate di Piazza Pretoria e via Maqueda, trasformarono l’ingresso su Piazza Pretoria nell’ingresso principale. Negli anni successivi il Palazzo subì non pochi lavori di restauro fino ad arrivare a quelli definitivi che avvennero tra il 1873 e il 1875 ad opera di Giuseppe Damiani Almeyda, il quale decise di eliminare completamente qualsiasi elemento appartenente all’arte barocca. La facciata principale su Piazza Pretoria si presenta caratterizzata da una fila di nove balconi decorati con delle piccole teste di leone, poste proprio sotto le mensole e tre ordini di otto finestre. Sulla sommità di tale facciata si trova inoltre una statua raffigurante Santa Rosalia e gli scudi con le insegne della città e del vicerè di Castro, al di sotto della quale venne posizionato in una cornice di forma rettangolare ideata dal Damiani, un orologio da Torre proveniente da Parigi. Della creazione delle quattro aquile situate nelle quattro estremità del tetto del Palazzo se ne occupò Domenico Costantino. Accedendo al Palazzo per mezzo della grande scalinata costruita successivamente al 1827, ci si trova nel primo pianerottolo all’interno del quale è custodita la Statua raffigurante il Genio di Palermo con un serpente che mangia sul suo petto e con la scritta: “Panormus Conca aurea suos devorat alios nutrit”.

Il Palazzo Pretorio oggi ospita la sede del Comune di Palermo ed è aperto alle visite del pubblico dal lunedì al venerdì alle ore 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00 e il sabato dalle 9:00 alle 14:00. Raggiungerlo partendo dal nostro b&b Ponticello è molto semplice basta percorrere la Via Pietro Amodei, dopo 70 metri svoltare a destra su Via dell’Università, da questa via svoltare a sinistra su Via Maqueda percorrendola per 140 metri e si giungerà così a destinazione.